Seguici sui social

Ciao cosa stai cercando?

FR NEWS

Fertilità 360

Infertilità secondaria: sentiamo da due coppie che hanno lottato per la seconda volta

Quando hai appena avuto un bambino, l'esperienza tende a farti andare in due modi: o vuoi ripetere nuovamente il processo immediatamente o sei determinato a fare della contraccezione il tuo migliore amico da qui all'eternità.

Infertilità secondaria
Infertilità secondaria

Quando hai appena avuto un bambino, l'esperienza tende a farti andare in due modi: o vuoi ripetere nuovamente il processo immediatamente o sei determinato a fare della contraccezione il tuo migliore amico da qui all'eternità. Di rado viene dato un pensiero alla nozione di gravidanza che non si verifica per la seconda volta o in un momento successivo - e se hai avuto un bambino senza problemi a concepire, perché dovrebbe? La tua fertilità è qualcosa di cui hai il controllo. No?

Purtroppo, non è sempre così, e per alcune donne, anche dopo uno, due o tre bambini, infertilità secondaria può accadere e ciò può inviare onde d'urto anche attraverso la maggior parte della mamma.

A livello globale, sebbene i tassi di infertilità non siano cambiati negli ultimi 20 anni, l'infertilità secondaria è leggermente aumentata. Uno studio dell'Organizzazione mondiale della sanità intrapreso nel 2010 e pubblicato su PLOS Medicine ha analizzato 277 sondaggi nazionali da 190 paesi e ha scoperto che tassi di infertilità secondaria sono aumentati dello 0.4 per cento, mentre i livelli di infertilità primaria sono diminuiti dello 0.1 per cento.

Certo, una donna che ha avuto un bambino facilmente a 20 anni non si aspetterebbe forse di provare a concepire così in fretta se lo lasciasse fino ai 40 anni per avere il suo secondo - ma per le mamme ancora tra i XNUMX ei XNUMX anni, l'infertilità secondaria può essere un fulmine a ciel sereno.

Che cos'è l'infertilità secondaria?

Professoressa Sheena Lewis della Queen's University di Belfast afferma che le coppie che sono preoccupate di sperimentare l'infertilità secondaria dovrebbero cercare la stessa indagine rapida che dovrebbero avere quelli con infertilità primaria - e ciò significa segnalarlo al proprio medico dopo un anno di tentativi falliti.

"Con infertilità secondaria una storia approfondita e un esame di ciò che potrebbe essere cambiato nell'uomo o nella donna dall'ultima gravidanza è un importante punto di partenza", afferma. “Questo approccio sistematico eliminerà molte delle cause. Le indagini includono test di ovulazione (test del progesterone del 21 ° giorno), test sulla qualità e la riserva delle uova (test AMH), test sui volumi e l'attività degli spermatozoi (semenalisi) e test sul DNA dello sperma. "
L'età è ovviamente un fattore enorme, e alcune donne potrebbero aver concepito con facilità in una relazione precedente, ma scoprono di avere problemi di infertilità secondaria quando provano di nuovo per un bambino con un nuovo partner o dopo un lungo divario tra i bambini.

Annuncio pubblicitario. Scorri per continuare a leggere.

"L'età della donna è uno dei fattori più importanti nel concepire un bambino in modo naturale o con l'aiuto del trattamento della fertilità", afferma il professor Lewis. “L'età può causare un declino della fertilità in molti modi; il ciclo mestruale può cambiare e i modelli di ovulazione cambiano e anche la qualità delle uova che una donna produce si deteriora con l'età. ”

I medici cercheranno anche problemi di pervietà ovarica e tubarica (tubi bloccati) che possono svilupparsi durante la vita riproduttiva di una donna, forse a causa di condizioni mediche come la malattia infiammatoria pelvica o l'endometriosi.

Testare la qualità degli spermatozoi del partner maschile è particolarmente importante, aggiunge il professor Lewis, poiché ora ci sono un numero crescente di prove che suggeriscono che la fertilità degli uomini diminuisce anche dopo i 35 anni.

“Pensavamo che la fertilità di un uomo non fosse cambiata con l'età. Dopotutto, Picasso ha avuto un figlio all'età di 81 anni, ma le ricerche degli ultimi anni mostrano che anche la qualità dello sperma maschile diminuisce nel tempo e questo può causare anche infertilità secondaria. "

Il professor Lewis cita anche i rischi dello stile di vita, in cui le coppie non si prendono abbastanza cura di se stesse per proteggere la loro fertilità in corso dopo aver avuto il loro primo figlio.

“La coppia potrebbe seguire una dieta fast food con troppi antiossidanti, fumare tabacco o assumere droghe ricreative; forse stanno bevendo più alcol, diventando più pesanti o hanno sviluppato malattie croniche come il diabete da quando hanno concepito il loro ultimo figlio ", dice.

Annuncio pubblicitario. Scorri per continuare a leggere.

"Nel caso in cui la causa dell'infertilità rimanga inspiegata e la concezione assistita (IVF o ICSI) sia la soluzione, i risultati del test Sperm Comet possono aiutare a indirizzare il trattamento verso la via più efficace", conclude.

Case Study 1 - Karen, mamma di tre

"Pensavo che l'infertilità secondaria mi avrebbe derubato del mio terzo figlio tanto desiderato."

"Sono rimasta incinta all'età di 25 anni", dice la mamma di tre Karen. "Ho avuto la nostra prima figlia Camilla, e poi, appena 23 mesi dopo, è nata sua sorella Madeleine."

Desiderosi di avere un altro bambino dopo Madeleine e di mantenere un piccolo divario di età tra i fratelli, Karen e suo marito hanno iniziato a cercare di estendere la loro famiglia quando Madeleine aveva un anno - e non avevano motivo di pensare che avrebbero avuto problemi .

"Nonostante le nostre esperienze con Camilla e Madeleine, ci sono voluti 18 mesi per rimanere di nuovo incinta", spiega Karen, "ma non è stato e purtroppo abbiamo perso il bambino a otto settimane."
Per aggiungere alla miseria della coppia, la loro perdita è stata affrontata da un medico "terribile": "Ha detto che molte donne hanno aborti precoci e non si sono nemmeno resi conto, il che potrebbe essere vero, ma non mi è stato di grande conforto. In realtà gli dissi: "Non sei mai solo un po 'incinta".

La cattiva gestione dell'aborto spontaneo significava che Karen non aveva dilatazioni e curettage (D&C), una procedura comune dopo la perdita del bambino. È finita in ospedale con un'infezione, quando i suoi pensieri si sono concentrati sulla sua fertilità e se sarebbe stata in grado di continuare ad avere un'altra gravidanza di successo.

Annuncio pubblicitario. Scorri per continuare a leggere.

“Sono diventato un po 'ossessionato perché ho letto che se si ottiene un'infezione può causare infertilità. Mi ci sono voluti 18 mesi per concepire il bambino che ho finito per perdere, quindi ero determinato a fare il check-out e vedere cosa stava succedendo. "

Un'endoscopia privata ha mostrato che le tube di Falloppio di Karen erano chiare e che una serie di altri test non ha trovato alcun motivo di preoccupazione. Ma questo non alleviava le sue paure.
"Ogni volta che hanno detto che non c'era nulla di sbagliato, mi ha fatto provare a trovare qualcosa che fosse semplicemente perché poi avrebbero potuto risolverlo e sarei rimasta incinta", dice. Karen impiegò altri due anni a concepire di nuovo, ma questa volta perse la gravidanza a nove settimane.

“Ero devastato. Avevo una consulenza sull'aborto spontaneo e tutto ciò a cui riuscivo a pensare era avere un altro bambino. Stava diventando una tensione per il nostro matrimonio e poiché ero così impegnato a pensare a questo terzo figlio, non mi stavo godendo le due adorabili figlie che già avevo. "

Per Karen, una terza gravidanza di successo alla fine è avvenuta sei anni dopo la nascita della sua seconda figlia e dopo una terapia complementare che includeva integratori e kinesiologia.

“Stavamo per percorrere la strada della fecondazione in vitro, e dopo cinque anni in cui mi sono davvero preso cura di me stesso e non ho bevuto, mi sono lasciato i capelli a una festa. Pensavo di sentirmi così duro nei giorni successivi a causa di una sbornia, ma in realtà ero incinta. È stata una gravidanza straordinaria, ed ero così felice di avere la figlia che sentivo mancare dalla nostra famiglia ”.

Case Study 2 - Francesca, mamma di tre

Annuncio pubblicitario. Scorri per continuare a leggere.

"Non stressarti e non mettere la tua vita in attesa!"

"Avevo 34 anni quando ho avuto il mio primo figlio nel 2002. Anche se avevo la PCOS, non avevo bisogno di cure per la fertilità, anche se avevo fatto dei test" esplorativi "prima di rimanere incinta", dice Francesca.

“L'anno dopo la nascita del mio primo figlio abbiamo iniziato a pensare di averne un altro, ma col passare del tempo non è successo nulla. Abbiamo chiesto di essere indirizzati, e successivamente ci è stato consigliato di ridurre significativamente i carboidrati e di assumere la metformina - entrambe le tattiche per ridurre l'insulina, poiché ero insulino-resistente che tende ad andare di pari passo con la PCOS. "

Francesca afferma di averlo portato all'estremo e di aver eliminato tutti i carboidrati e perso peso, ma non è rimasta incinta.

"Allora alla fine stavo perforando le ovaie e, se non avesse funzionato, avrebbero provato Clomid", spiega. "Mi è stato offerto un appuntamento di annullamento per la perforazione e, nonostante fosse disperato per un altro bambino, ero un grande idiota e non riuscivo proprio a farlo - sono pietrificato di ospedale e procedure e avevo bisogno di un po 'più di tempo per mettermi la testa intorno al pensiero di esso. Tuttavia, quando è arrivato il prossimo appuntamento disponibile ho scoperto di essere incinta! ”

Francesca sottolinea l'importanza di essere nel giusto spazio mentale per concepire - e di non pianificare tutta la vita intorno alla gravidanza.

Annuncio pubblicitario. Scorri per continuare a leggere.

“Poco prima di rimanere incinta, ricordo di aver pensato in modo molto consapevole 'giusto, andare avanti con la vita'. Era stato messo in pausa per così tanto tempo mentre aspettavo di rimanere incinta. Era sempre come se non potessi prendere una decisione ... se andare in vacanza, se cambiare lavoro, sempre perché tutto si risolveva intorno "ma cosa succede se rimango incinta?" Quindi ho deciso di andare avanti con tutto. Ho creato una nuova attività, ho convertito la scuola materna nel mio ufficio e poi è successo e l'ho fermamente tramutato in una dieta sana, la Metformina, e alla fine ho smesso di stressarmi!

“Prima di allora la mia vita era sulle montagne russe e ogni mese immaginavo di essere incinta. Avrei avuto sintomi premestruali ma ero convinto che fossero in gravidanza. Mi sarei allenato quando questo bambino immaginario era dovuto e a che punto avrei detto a tutti i miei amici. La schiacciante delusione ogni mese è stata orribile.

“È stato un sollievo quando mi sono appena fermato e ho deciso di essere grato per quello che avevo e sono andato avanti con altre cose - e quando l'ho fatto, sono rimasta incinta! Il mio secondo figlio è nato quando avevo 39 anni, ma non è la fine della mia storia perché ho continuato a avere un bambino a sorpresa quando ho compiuto 40 anni, quindi non importa quanto ci provi adesso e quanto sei disperato, mai rinuncia alla speranza! ”

Avatar per la redazione
Scritto Da

Sono il co-fondatore di Fertility Road e faccio capo alla redazione e trovo il tempo di scrivere parte del contenuto del nostro sito Web. 

Clicca per commentare

Devi essere loggato per pubblicare un commento Accedi

Lascia un Commento

pubblicità